Le Chiese di area Episcopaliana benedicono le unioni tra persone dello stesso sesso


La bandiera della Chiesa episcopale degli Stati Uniti d'America

di Meredith Heagney, traduzione a cura di Anna Lanfranco

I gay Episcopali nell’Ohio centrale e del Sud possono ricevere la benedizione delle loro relazioni a partire dalla Pasqua del prossimo anno.

Il vescovo Thomas E. Breidenthal ha annunciato venerdì alla convenzione annuale dell’Episcopal Diocese of Southern Ohio che avrebbe eliminato la proibizione della benedizione ad coppie dello stesso sesso.
La diocesi include Columbus e la parte bassa dello Sato, un territorio di circa 25,000 Episcopali in oltre 80 chiese.

Per tranquillizzare alcuni conservatori, Breidenthal ha aggiunto che a nessun prete verrà imposto di fare la benedizione.
La mossa segue un paio di votazioni effettuate a luglio alla Assemblea Generale della denominazione ad Anaheim, Calif. I delegati hanno approvato la consacrazione di vescovi apertamente gay ed un processo che comincerà lo sviluppo di liturgie per la benedizione delle unioni tra persone dello stesso sesso.

Nella seconda risoluzione, la denominazione non sembra andare abbastanza lontano da ridefinire matrimonio qualcosa di diverso da quello tra un uomo e una donna. Ma essa diceva che i vescovi, in particolare quelli nelle giurisdizioni che consentono matrimoni tra coppie stesso sesso e unioni civili, “possono fornire generosa risposta pastorale” ai loro membri gay.

“Nel fare ciò, le Chiese Episcopali hanno effettivamente riconosciuto le unioni tra due persone dello stesso sesso – cioè le unioni di due persone che si promettono reciprocamente fedeltà nella vita ed accettano di essere contati nella comunità dei credenti come fedeli – possono essere benedette dalla Chiesa” ha detto Breidenthal secondo una copia on line del suo discorso.

La Chiesa Episcopale, parte dell’Anglican Communion mondiale, ha dibattuto sulla questione dell’omosessualità per decenni, ma in modo particolare a partire dalla consacrazione del suo primo vescovo apertamente gay nel 2003. Il suo movimento verso una politica più liberale gli ha alienato la simpatia di alcuni conservatori. Quattro diocesi e molte congregazioni singole hanno lasciato la denominazione.

Tra quanto stabilito, ha affermato Breidenthal, la benedizione non può essere data senza il consenso scritto della coppia dello stesso sesso, che richiede un preavviso di 60 giorni. Almeno una delle persone che richiedono la benedizione deve essere un Episcopale confermato e permanente.
Un consulto con il prete o con un sostituto sarà richiesto prima della benedizione.
Breidenthal ha anche richiesto ai pastori di impegnarsi in “conversazioni significative” con le loro congregazioni prima di offrire la benedizione.

Il suo annuncio è stato seguito da una standing ovation e nessuna protesta, dice il Rev. George Glazier della St. Stephen’s Episcopal Church nell’ University District.
Glazier ha detto che spera di benedire una coppia dello stesso sesso prima di andare in pensione.
“Ho aspettato questo probabilmente per 30 anni,” ha detto.

Fonte: The Columbus Dispatch, 11 nov 2009

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...