Irlanda: la Chiesa cattolica accusata di aver coperto i preti pedofili


Presentato ieri un rapporto su gli abusi compiuti da 46 preti su 320 bambini tra il 1975 e il 2004. Le scuse della Chiesa e del governo irlandese.

Irlanda. L’Arcidiocesi di Dublino ha coperto gli atti di pedofilia dei suoi sacerdoti per decenni. Questo l’atto di accusa contenuto in un rapporto pubblicato ieri dalla Commissione governativa di inchiesta costruita appositamente tre anni fa. Dal documento emerge che quattro arcivescovi successivi hanno protetto gli autori degli abusi e non li hanno denunciati alla polizia pur essendone venuti a conoscenza. Il rapporto di 720 pagine esamina il caso di 46 preti accusati di avere abusato sessualmente di centinaia di bambini tra il 1975 e il 2004.
Complessivamente sono state depositate in merito 320 denunce. Il documento fa il nome di 11 sacerdoti condannati per pedofilia, mentre l’identità degli altri, che sono morti o non ancora processati, non è stata rivelata o sostituita da pseudonimi.
Il rapporto mostra come “la preoccupazione dell’arcivescovo di Dublino nella gestione dei casi di abuso sessuale, almeno fino alla metà degli anni novanta, è stata quella di mantenere il segreto, di evitare lo scandalo di proteggere la reputazione della Chiesa cattolica e preservare i suoi beni”.
Gli inquirenti, guidati da un giudice e due avvocati, sostengono di non avere alcun dubbio sulla colpevolezza dei 46 preti: “Un sacerdote ha riconosciuto di avere abusato sessualmente di oltre cento bambini, mentre un altro ha detto di aver compiuto abusi due volte al mese durante il suo ministero, durato più di 25 anni”, affermano.
Il governo irlandese ha presentato le sue scuse senza riserve per le mancanze del governo riguardo al caso perchè il rapporto ha rivelato “una perversione sistematica e calcolata del potere e della fiducia di fronte a bambini innocenti e senza difesa” e ha promesso che “non succederà più”.
Il Cardinale Sean Brady guida della Chiesa cattolica irlandese, ha espresso le sue scuse a tutto il popolo irlandese si è detto “profondamente dispiaciuto” per l’accaduto: “nessuno è sopra la legge” – ha dichiarato.
L’attuale arcivescovo di Dublino Diarmuid Martin ha pubblicamente deplorato l’attitudine della sua gerarchia che ha sistematicamente nascosto gli abusi senza informare la polizia.
La conclusione dei lavori di questa commissione sulla Arcidiocesi di Dublino, giunge a soli sei mesi da un altro rapporto che aveva rivelato decenni di abusi sui minori in numerosi istituti cattolici irlandesi.

 

Fonte: sabatoseraonline

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...