Unioni gay, sciopero della fame in piazza


Una coppia omosessuale di Savona, Francesco Zanardi e Manuel Incorvaia, ha cominciato lo sciopero della fame per spingere il parlamento a prendere in esame le proposte di legge sulle unioni civili e i matrimoni gay.

Hanno cominciato lo sciopero della fame affiché il parlamento metta in calendario le proposte di legge sulle unioni civili e il matrimonio gay. Francesco Zanardi e Manuel Incorvaia, arrivati da Savona, hanno ricevuto la solidarietà dell’associazione radicale Certi diritti, che ha aderito alla protesta organizzata in piazza Montecitorio. Alcuni esponenti dell’associazione inizieranno lo sciopero con loro.

In piazza Montecitorio, nel pomeriggio, erano attesi anche don Franco Barbero, esponente delle comunità cristiane di base, Sergio Rovasio, segretario associazione radicale Certi diritti, Donatella Poretti, senatrice radicale, Anna Paola Concia, deputata pd, Vladimir Luxuria, già parlamentare, Franco Grillini, ex parlamentare e direttore di Gaynet, Alessandro Cecchi Paone, giornalista, i rappresentanti regionali del movimento gay.

Fonte: La Repubblica

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...