Una, nessuna e centomila…

Novità dalla Refo - verso una nuova assembleaA Roma, dal 7 al 9 marzo 2014 nel Salone della Chiesa Metodista di via XX settembre convegno della REFO (Rete Evangelica Fede e Omosessualità) su “UNA, NESSUNA, CENTOMILA. La società civile, le chiese e le nuove famiglie. Continua a leggere

La Chiesa Valdese di Villar Pellice dice sì alla benedizione delle coppie omosessuali

Riportiamo di seguito l’ordine del giorno dell’Assemblea della Chiesa Valdese di Villar Pellice sulle benedizione delle coppie omosessuali del 23 ottobre 2011.

 

L’Assemblea della Chiesa valdese di Villar Pellice, particolarmente sollecitata in tal senso dall’atto P della sessione congiunta 2007 dell’Assemblea UCEBI e del Sinodo delle Chiese valdesi e metodiste, dall’atto 83 della sessione europea 2010 e dall’atto 41 della sessione europea 2011

  • esaminata in varie occasioni (incontri di studio biblico nel 2007 e nel 2010/11, cicli di riunioni quartierali nel 2008 e nel 2010) e da diversi punti di vista (scientifico, biblico, etico) la richiesta di riconoscimento dei propri diritti di cittadinanza avanzata da un numero crescente di cristiane e cristiani omosessuali, non solo nella società, ma anche nella chiesa; Continua a leggere

Coppie gay e lesbo: una lezione di… diritto canonico

di Renato Maiocchi. Tratto da Riforma

Nel pur ampio dibattito che c’è stato e certamente ancora ci sarà intorno all’unione di due persone dello stesso sesso mi permetto di aggiungere un’ulteriore considerazione, che mi viene suggerita – sorpresa! – dal diritto canonico, cioè dall’ordinamento giuridico- dottrinale della Chiesa cattolica. In passato, sulla scia di una tradizione plurisecolare, nel determinare i fini obbligatori del matrimonio il Codice canonico ne indicava tre, di cui uno principale, il bonum prolis (il fine della procreazione) e due secondari, il mutuum adiutorium (il sostegno reciproco) e il remedium concupiscientiae (antidoto contro la concupiscenza). Già questo approccio tradizionale, a mio parere, offriva un appiglio alle considerazioni che seguono, ma nel frattempo, grazie al Concilio Vaticano II ma anche a tutta un’elaborazione successiva, il nuovo Codice di Diritto canonico, promulgato nel 1983, ha introdotto, con il canone 1057, significative novità. Continua a leggere

Fede e Omosessualità: nuova sezione sul sito web della Chiesa Valdese

Segnaliamo un nuovo “spazio” aperto sul sito web ufficiale dell’Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi dedicato al tema della Fede e Omosessualità. Si visualizzabili in questa nuova pagina, oltre ai documenti sinodali sia della sessione europea che di quella rioplatense, è possibile trovare schede esegetiche curata da alcuni docenti della Facoltà Valdese di Teologia, dalla Commissione sinodale Fede e Omosessualità e del gruppo Varco-Refo di Milano. Clicca qui per accedere alla pagina.

Il Sinodo Metodista-Valdese apre di fatto alle benedizioni delle coppie omosessuali

Torre Pellice (Torino), 26 agosto 2010 (SSSMV/10) – A conclusione di un lungo, articolato ed approfondito dibattito, questa sera il Sinodo delle chiese metodiste e valdesi ha approvato con un ordine del giorno la benedizione di coppie dello stesso sesso, “laddove la chiesa locale abbia raggiunto un consenso maturo e rispettoso delle diverse posizioni”.

Una clausola impostasi, data l’impossibilità emersa nel corso delle discussione di un “si” incondizionato reputato ancora prematuro. L’accento è posto infatti sul percorso di maturazione delle stesse coppie e delle rispettive comunità locali. La decisione è stata presa con 105 voti favorevoli, 9 contrari, e 29 astenuti.

“Un passo in avanti chiaro e netto, certo, ma da collocare in un percorso che andrà ancora meglio definito, soprattutto per quanto attiene il rapporto tra le chiese e le stesse coppie omoaffettive”, è stato a caldo il commento del presidente del Sinodo, Marco Bouchard. Continua a leggere

Il Sinodo delle Chiese Metodiste e Valdesi approva l’odg sulle benedizione delle coppie gay-lesbo

Il Sinodo dell’Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi approva nella sessione del 26 agosto 2010 con 105 voti a favore, 9 contrari e 29 astenuti il seguente Ordine del Giorno:

Il Sinodo,

riconoscendo le differenze nel percorso di integrazione e riconoscimento delle persone omosessuali nelle chiese locali, ed invitando in ogni caso al rispetto delle diverse sensibilità dei membri di chiesa, nella preghiera e nella prospettiva delle diversità riconciliate in Cristo,

grato ai numerosi e vari gruppi di lavoro, studio ed approfondimento sull’argomento che da anni operano fornendo materiale di studio alle chiese,

consapevole del fatto che la benedizione, nel contesto esclusivamente liturgico e pastorale delle nostre chiese, testimonia un riconoscimento ed una condivisione annunciata e proclamata della Grazia di Dio rivolta ad ogni creatura umana, Continua a leggere

Benedizione coppie dello stesso sesso: “Ritrovare un clima di dialogo”

La REFO – Rete Evangelica Fede e Omosessualità è da circa 12 anni impegnata per promuovere un dibattito sui temi della fede e l’orientamento sessuale all’interno delle chiese battiste, metodiste e valdesi.

In questo tempo le nostre chiese hanno portato avanti un dibattito che è culminato con la IV Assemblea-Sinodo BMV del 2007, la quale riconosce il peccato e condanna ogni atto di omofobia, facendo riferimento allo spirito di accoglienza del passo della Lettera ai Romani: “Perciò accoglietevi gli uni gli altri, come anche Cristo vi accolti per la gloria di Dio (15:7)”.

Il documento sull’omosessualità del 2007 è stato frutto di un incessante dialogo all’interno delle chiese ed è stata una decisione presa a maggioranza dopo regolare dibattito.

Anche nel caso della benedizione delle coppie dello stesso sesso la REFO invita tutti e tutte i fratelli e le sorelle delle chiese BMV a ritrovare e a volere con forza quel clima di dialogo che ha accompagnato negli anni passati la discussione sui temi della sessualità in rapporto alla fede.

La REFO, consapevole di una maggiore partecipazione dal basso sul tema, auspica che il Sinodo Metodista e Valdese di questo mese e l’Assemblea Battista di novembre p.v. rilancino la discussione sui temi della benedizione delle coppie dello stesso sesso e delle nuove forme di famiglia.

La Segreteria REFO

Benedizione coppie omosessuali: il matrimonio non è un sacramento

A seguito della benedizione della coppia lesbica da parte del pastore valdese Alessandro Esposito della chiesa valdese di Trapani ed in seguito alle dichiarazioni rilasciate dal membro della chiesa valdese Lucio Malan, la REFO – Rete Evangelica Fede e Omosessualità e il VARCO, gruppo di Riconoscimento della Comunità Omosessuale, precisano quanto segue:

le chiese protestanti non considerano il matrimonio un sacramento, anche se in base alle intese con lo stato italiano per i ministri di culto iscritti nei ruoli esiste la possibilità di celebrare secondo il proprio ordinamento dei matrimoni civilmente validi.

Il fatto che la benedizione di una coppia lesbica sia diventata per gli organi di stampa un “matrimonio” costituisce un errore da ascriversi, senza dubbio, a un certo modo di pensare “cattolico romano” che è tornato a diventare “unico” e che finisce con il non considerare l’esistenza di “altre” chiese con teologie, storie, ecclesiologie e tradizioni diverse. Continua a leggere

Quando lei ama lei. Il pastore valdese di Marsala benedice una coppia lesbica

di Miriam Di Peri

Una sera come tante in un pub, parole dette sottovoce nell’incessante brusio di sottofondo.

Tra una chiacchiera e l’altra, qualcuno sussurra, con un tono ancora più basso, quasi a voler sfidare l’attenzione e le capacità uditive dei propri interlocutori: “sapete che a Marsala qualche giorno fa si sono sposate due donne?”.Attimo di silenzio, poi tantissima curiosità, centinaia di domande frullano tutte insieme nella testa. Ma non era vietato? Due donne? In Sicilia? In una Chiesa?

Ma soprattutto, come mai la notizia non si è saputa in giro? “No, le due donne hanno chiesto a tutti di mantenere il massimo riserbo – taglia corto l’unico del gruppo al corrente dei fatti – e così è stato”. Va bene, le novelle spose hanno voluto proteggere la privacy del giorno più importante della loro vita. Giusto e legittimo. È così che ci mettiamo alla ricerca del ministro di Dio che ha celebrato le nozze. Continua a leggere

Protestanti francesi: alla ricerca di nuove forme di cerimonia per unire le coppie omosessuali

Una parte delle Chiese protestanti francesi accoglie senza retro pensieri le persone omosessuali. E tenta anche di creare loro uno spazio nelle litugie. Questa è la missione di un gruppo di riflessione incaricato di proporre delle nuove liturgie di benedizione per coloro che lo richiedano.

Il «Groupe protestant de réflexion théologique sur les bénédictions pour les couples de même sexe» (Gruppo protestante di riflessione teologica sulle benedizioni per le coppie dello stesso sesso) è composto da una dozzina di membri: pastori, teologi, membri di chiesa e aderenti ad associazioni LGBT. E’ stato creato nell’ottobre 2008 per iniziativa del Carrefour de chrétiens inclusifs.
La sua missione: pensare a una formna di benedizione delle coppie omosessuali che non contraddica il parere del Consiglio permanente luterano-riformato del 2004. Dopo una consultazione fra le comunità francesi, Continua a leggere