Fede e identità sessuale

1Intervento al seminario di formazione a cura della F.C.E.P.L. e l’Associazione N.U.D.I. su “fede e identità sessuale”     Grottaglie  19.12.15.

Lo scopo del mio intervento è 1) contestualizzare il seminario nella vita delle chiese ripercorrendo brevemente e non in modo esaustivo alcune tappe del percorso che ci ha portato qui oggi; 2)  dare alcuni suggerimenti su come affrontare il tema nella chiesa locale e 3)fornirci delle coordinate teologiche all’interno delle quali situare i nostri lavori.

1)         Non ancora vent’anni fa  (1998) si  fondò l’Associazione Rete Evangelica Fede e Omosessualità la quale  raccoglieva il lavoro precedente svolto nel nord Italia dal gruppo Capernaum. Attive nella REFO dall’inizio erano persone come Giorgio Girardet , Simon Pietro Marchese, nonché l’attuale Presidente, Giorgio Rainelli. La REFO  ha sempre viste unite persone di orientamenti sessuali diversi (gay e gay friendly) il cui scopo era affrontare e promuovere il discorso fede e omosessualità nelle chiese protestanti in Italia. Continua a leggere

POSTO OCCUPATO : 16 giorni per vincere la violenza

020_CandelaIl 25 novembre è la “Giornata Mondiale contro la Discriminazione delle Donne” proponiamo 16 momenti di riflessione (dal 25 novembre al 10 dicembre) su questo tema non solo per ricordare momenti drammatici di discriminazione ma, anche e soprattutto, per dare voce alla speranza e testimoniare anche con semplici azioni positive da parte di tutte e tutti che “LE COSE CAMBIANO!!”.
Ricordiamo, inoltre che il 1 dicembre è la “Giornata Mondiale di lotta all’HIV/AIDS” ed il 10 dicembre la “Giornata per i diritti Umani”.
Non dimentichiamo questi momenti ma non limitiamoci a questi giorni : la lotta ad ogni forma di discriminazione DEVE esere l’impegno di tutte e tutti noi ogni giorno, ogni momento.

Per scaricare il testo clicca qui

Una, nessuna e centomila…

Novità dalla Refo - verso una nuova assembleaA Roma, dal 7 al 9 marzo 2014 nel Salone della Chiesa Metodista di via XX settembre convegno della REFO (Rete Evangelica Fede e Omosessualità) su “UNA, NESSUNA, CENTOMILA. La società civile, le chiese e le nuove famiglie. Continua a leggere

Le cose cambiano

omofobiaRiforma – settimanale delle chiese evangeliche battiste, metodiste, valdesi

Numero 45 del 29 novembre 2013

OMOFOBIA: DARE UNA SPERANZA AI GIOVANI

«Le cose cambiano»

Il contributo di Riforma a un progetto internazionale contro il bullismo e l’omofobia: quindici storie di credenti (protestanti e cattolici) che sono riusciti ad accettarsi e hanno trovato accoglienza nelle chiese

di Luca Maria Negro Continua a leggere

Non con-piacere

omofobiaArticolo di Valentino Coletta

È successo un’altra volta. Un altro ragazzino si è suicidato perché non riusciva a sopportare l’ondata di odio omofobico che l’ha travolto, non trovando nessun sostegno o rifugio. Sinceramente non mi interessa molto se il ragazzo che si è suicidato l’altro giorno a Roma fosse omosessuale o eterosessuale o queer, perché focalizzando l’attenzione su cosa fosse la vittima, darei ragione ai suoi “assassini”. Presi dall’odio verso le persone diverse perché considerate gay o comunque fuori dalla norma eterosessista, trovano giustificazione per le loro azioni nella cultura morbosa italiana che cerca di normare e vigilare sui nostri corpi e sulle nostre vite. Invece io non voglio giustificarli. Anzi come frocia sono proprio incazzata! Continua a leggere

Attacchi ed insulti omofobi al segretario REFO

frociLa REFO – Rete Evangelica Fede e Omosessualità esprime piena solidarietà al suo segretario, Valentino Coletta, per le continue aggressioni a stampo omofobico che sta ricevendo in questi giorni. Al momento si tratta di un inseguimento da parte di un gruppo di uomini armati di mazze, diverse chiamate anonime e scritte denigratorie al portone di casa. Si sta provvedendo a denunciare i fatti presso le autorità giudiziarie.

La REFO si appella al Parlamento Italiano affinché approvi un testo che tuteli veramente le persone discriminate in base al proprio orientamento sessuale e/o alla loro identità di genere, promuovendo pratiche di inclusione sociale nelle scuole e in ogni luogo deputato alla socializzazione. Continua a leggere

L’accoglienza delle persone LGBTIQ nelle Chiese Cristiane in Italia

Siamo lieti di annunciarvi e di invitarvi al prossimo convegno REFO sull’accoglienza delle persone lgbtiq nelle Chiese Cristiane in Italia.

Il convegno avrà luogo presso la Foresteria Valdese di Palermo in via G.E. di Blasi 12 dal 23 al 25 novembre 2012.

Le iscrizioni al convegno si chiuderanno il 4 novembre p.v. inviando il seguente modulo (clicca qui per scaricarlo) ed inviarlo a segreteriarefo@gmail.com Continua a leggere

Disgusto o umanità?

In questa Giornata Mondiale di Lotta all’Omofobia dobbiamo affermare con forza la dignità e la parità di qualsiasi amore e di qualsiasi orientamento e/o identità sessuale. Dobbiamo opporci alla politica del disgusto, che proietta sulle persone lgbtiq il disgusto per il proprio corpo e la sessualità. Liberiamo i nostri corpi e la nostra sessualità da tutto ciò, per vivere felici e andare verso livelli più alti di umanità. Cristo non era disgustato dal diverso e dai corpi degli altri. Gesù toccava per guarire. Gesù non negava il suo corpo umano come mezzo di salvezza. Ecco impariamo da lui a non essere più disgustati.

Novità dalla Refo – verso una nuova assemblea

Vogliamo rendere noto che con l’assemblea di Torino del 4 febbraio 2012 è stato deciso di formare un gruppo di lavoro che porti la REFO ad una nuova assemblea straordinaria per l’elezione del nuovo esecutivo ed animare la discussione sui nuovi obiettivi in vista di un rinnovamento della struttura associativa.

Abbiamo aspettato nel pubblicare il verbale di questa assemblea perché stavamo aspettando la disponibilità di due persone a far parte del gruppo di lavoro. Continua a leggere

Superamento dei modelli patriarcali di famiglia

Riflessioni teologiche sul superamento dei modelli di famiglia patriarcali. Convegno Refo, Roma, 10 dicembre 2011 – Past. Elizabeth Green (Chiesa Battista di Grosseto)

Dividerò il mio breve intervento in 3 parti, nella prima vedremo che cosa vuole dire “patriarcale” per vedere se e in che modo oggi sono stati superati i suoi modelli familiari. Nella seconda approfondiremo la relazione tra cristianesimo (nella sua forma protestante) e modelli di famiglia patriarcale e nella terza cominceremo a trarre qualche conclusione per la nostra discussione di oggi. Continua a leggere